CIMICE ASIATICA

La cimice asiatica, comparsa nel 2013 in Piemonte, ha occupato nel 2016 zone corilicole arrecando gravissimi danni.

PROGETTO MONITORAGGIO E STRATEGIA DI DIFESA HALYOMORPHA HALYS (CIMICE ASIATICA)

 

Nell’inverno scorso si sono notate numerose presenze di adulti svernanti in case, manufatti, ecc. in zone di nuova occupazione. Potrebbero verificarsi attacchi molto forti con danni gravissimi sul prodotto finito (l’industria non ritira prodotto con percentuale di avaiato superiore al 6%).

Da corilicoltore e da tecnico in rappresentanza di un numero considerevole di aziende agricole disposte a collaborare, distribuite su tutto il territorio del Piemonte, ho ritenuto opportuno intraprendere questa iniziativa con l’obbiettivo di reperire dati sull’evolversi del parassita e portare un contributo per impostare strategie di difesa sia chimiche che agronomiche avvalendomi della collaborazione dell’agrot. Ezio Servetti anche lui corilicoltore in Langa e tecnico specializzato.

Ho provveduto a reperire trappole Trècè a feromoni per aggregazioni da distribuire ad un prezzo agevolato ad aziende disposte a partecipare al progetto.

Le aziende verranno seguite nei monitoraggi, nel controllo delle ovature e verranno effettuate opere di frappage a campione. Confrontando i dati si potranno attuare strategie di difesa con interventi mirati.

Tale progetto non vuole assolutamente scavalcare la ricerca degli Enti ufficiali ma portare un doveroso contributo in una simile situazione di emergenza. Sono a disposizione per qualsiasi confronto ed informazione in merito.

Tutte le aziende che aderiranno riceveranno istruzioni in merito e comunicazioni tramite mail e whatsapp sull’evolversi della situazione.

A disposizione – Lorenzo Traversa

mail: traversa.nocciolo.assistenza@gmail.com Cell: 348 7128556

Il progetto è attuato in collaborazione con l’agrotecnico Ezio Servetti

Cell. 340-5359117 mail: servettiezio@gmail.com